Accedi alla RBC-rete bibliotecaria bresciana e cremonese


Accedi alla biblioteca digitale - MEDIALIBRARYONLINE

servizi riservati ai residenti
info: comune.volongo@libero.it

IN EVIDENZA: 

Offerte di lavoro

immobili all'asta
nel Comune di Volongo

Cerca lavoro a Volongo e dintorni

programma attività

presidio di Volongo


modalità pagamento servizio

EVENTI:


RELAZIONE DI INIZIO MANDATO ELETTORALE ANNI 2014/2019
(articolo 4bis del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 149)
RELAZIONE DI FINE MANDATO ELETTORALE ANNI 2009/2013
(articolo 4 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 149)


Il referendum consultivo

sull’autonomia della Lombardia

 

Con la firma del Decreto n. 683 del 29/05/2017,  il Presidente Roberto Maroni ha fissato la data e il quesito del referendum consultivo sull’autonomia della Regione Lombardia, a cui potranno partecipare tutti i cittadini lombardi con diritto di voto.
Con questo referendum si vuole verificare se gli elettori della Lombardia desiderano che la Regione “intraprenda le iniziative istituzionali necessarie per richiedere allo Stato l’attribuzione di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia, con le relative risorse”, pur restando nel quadro dell’unità nazionale.
Si voterà il 22 ottobre 2017.
Contemporaneamente in Veneto si svolgerà un referendum consultivo analogo a quello lombardo.

Autonomia regionale e Costituzione
La possibilità per le Regioni di ottenere maggiori spazi d’azione rispetto alle competenze ordinarie è sancita dall’art. 116, III comma, della Costituzione, che riconosce alle Regioni a statuto ordinario la possibilità di accedere a condizioni differenziate di autonomia attraverso una procedura articolata e complessa.

La procedura istituzionale si avvia con un’iniziativa della Regione, sentiti gli enti locali, e si conclude con una legge dello Stato approvata dalle Camere a maggioranza assoluta dei componenti, sulla base di intesa fra lo Stato e la Regione interessata.

Sempre secondo la Costituzione, le Regioni possono assumere forme e condizioni particolari di autonomia in tutte le materie attribuite alla potestà legislativa concorrente Stato-Regioni (art. 117, comma 3) e in alcune delle specifiche materie attribuite alla potestà legislativa esclusiva dello Stato (art. 117, comma 2).

Le iniziative della Lombardia per l’autonomia
Regione Lombardia è stata fra le prime Regioni a chiedere al Governo spazi di autonomia “a Costituzione invariata”, ai sensi dell’art. 116, 3° comma.

La prima iniziativa, che risale a 10 anni fa, era orientata a verificare la capacità e potenzialità di ampliamento degli ambiti di azione regionale e di applicazione di forme di federalismo fiscale. Il 3 aprile 2007 il Consiglio regionale approvava la risoluzione n. 5 che impegnava il Presidente della Giunta regionale ad avviare il confronto con il Governo in questa direzione.

L’iniziativa lombarda per una maggiore autonomia, dopo una lunga interruzione dovuta alle criticità incontrate nel confronto con il livello nazionale, si riattiva all’avvio della X legislatura, nel 2013, con l’elezione a Presidente della Regione di Roberto Maroni, e sfocia nel 2015 nell’approvazione di quattro Deliberazioni del Consiglio Regionale (DCR nn. 635/636/637/638 del 17 febbraio 2015).
Tra queste, in particolare, una è espressamente finalizzata alla promozione del referendum, cioè la DCR X/638  “Indizione di referendum consultivo concernente l’iniziativa per l’attribuzione a Regione Lombardia di ulteriori forme e condizioni particolari di autonomia ai sensi dell’articolo 116, terzo comma, della Costituzione”.

Ultimo aggiornamento (Martedì 06 Giugno 2017 17:41)

 

Modulistica unificata e standardizzata

Approvati i primi moduli unificati e standardizzati per l'edilizia e per le attività commerciali e assimilate

Con l'accordo tra Governo, Regioni ed enti locali siglato in Conferenza Unificata il 4 maggio 2017, è stata raggiunta l’intesa su moduli unificati e standardizzati per comunicazioni e istanze nei settori dell'edilizia e delle attività commerciali e assimilate.

Con l’arrivo dei moduli unici nazionali i cittadini e le imprese che vogliono aprire, ad esempio, un negozio, un bar, o un esercizio commerciale (comprese le attività di e-commerce e di vendita a domicilio) o avviare interventi edilizi, come i lavori di ristrutturazione della propria casa, avranno tempi e regole certi e una riduzione dei costi e degli adempimenti, con una modulistica più semplice e valida su tutto il territorio nazionale.

Tra le novità più importanti:

  • Non possono più essere richiesti dati e adempimenti che derivano da prassi amministrative, ma non sono espressamente previsti dalla legge. Ad esempio, non è più richiesto il certificato di agibilità dei locali per l’avvio di un’attività commerciale o produttiva.
  • Nella modulistica commerciale il linguaggio è stato semplificato, utilizzando il più possibile termini di uso comune, più comprensibili per chi deve compilare e firmare le dichiarazioni. Così, ad esempio, quello che prima era “un esercizio di somministrazione di alimenti e bevande” è diventato, più semplicemente, un bar o un ristorante.
  • Sono state eliminate tutte le espressioni del tipo “ai sensi della legge” (i riferimenti normativi si trovano solo in nota o tra parentesi). E’ stato esplicitato il contenuto dei requisiti previsti dalla legge laddove erano previste formule del tipo “dichiaro di essere in possesso dei requisiti di cui all’art. X della legge XX”, che rendevano difficilmente conoscibile per l’impresa il contenuto della dichiarazione da sottoscrivere.
Ecco tutte le novità ed i moduli d
a utilizzare a partire dal 1° luglio 2017

Ultimo aggiornamento (Giovedì 25 Maggio 2017 16:19)

 

Monitoraggio idrografico del Fiume Oglio

(livello presso il ponte di Ostiano)

Monitoraggio qualità dell'aria

(stazione rilevamento di Gambara)


Chi è online
 14 visitatori online

Dati popolazione del Comune di Volongo


Totale

residenti

di cui

stranieri

2011 581 89

2012

560 76

2013

553 64
2014 535 64
2015 530 59
2016 525 64
2017 525 64

dati aggiornati al 10.03.2017

Meteo

Raccolta porta a porta

elettrodomestici, apparecchiature elettriche ed elettroniche

CHIAMA IL COMUNE

0372 845914 int. 1

programmeremo il ritiro a casa tua.


ORARI PIAZZOLA

ESTIVO (maggio/settembre)
SABATO 16,30-17,30
INVERNALE (ottobre/aprile)
SABATO 14,00-15,00

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi135
mod_vvisit_counterIeri214
mod_vvisit_counterQuesta settimana1028
mod_vvisit_counterSettimana scorsa1065
mod_vvisit_counterQuesto mese4167
mod_vvisit_counterMese scorso4192
mod_vvisit_counterDal 08/05/2013439516

La tradizione gastronomica Volonghese viene presentata nelle recenti pubblicazioni dell'Ecomuseo delle Valli dell'Oglio e del Chiese dal titolo "IL GUSTO RITROVATO".

Visita la pagina dell'Ecomuseo delle Valli Oglio e Chiese dedicata alla gastronomia Volonghese

Clicca sulle immagini delle pubblicazioni a destra per sfogliare i vari capitoli dei luoghi e dei protagonisti del gusto della nostra terra.

Utilizziamo cookie tecnici e di terze parti per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Cliccando su Chiudi acconsenti all'uso dei cookie. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Accetto i cookies provenienti da questo sito.