Accedi alla RBC-rete bibliotecaria bresciana e cremonese


Accedi alla biblioteca digitale - MEDIALIBRARYONLINE

servizi riservati ai residenti
info: comune.volongo@libero.it

IN EVIDENZA:

Offerte di lavoro

EVENTI:

SI RICORDA CHE IL  15 APRILE E' SCADUTA

LA TERZA RATA A SALDO TARI 2015.

(per i dettagli click QUI)


RELAZIONE DI INIZIO MANDATO ELETTORALE ANNI 2014/2019
(articolo 4bis del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 149)
RELAZIONE DI FINE MANDATO ELETTORALE ANNI 2009/2013
(articolo 4 del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 149)

DESTINATARI DEL SERVIZIO: NUCLEI CON FIGLI MINORI

NOTIZIE UTILI: Questi contributi economici vengono concessi dai Comuni di residenza ed erogati dall'INPS e sono stati istituiti, i primi due, dalla Legge Finanziaria n. 448/98 artt. 65 e 66 e D. L. 269/03; Circolare n° 48 INPS 20.2.2015

ASSEGNO AL NUCLEO FAMILIARE Riferimenti Legislativi: L.448/98-D.Lgs 109/98-L.488/99-D.M. 305-306/99 - D.P.C.M. 221/99 - D.Lgs 130/2000

E' un contributo economico previsto dal governo per cittadini italiani e dell’Unione europea residenti, da cittadini di paesi terzi che siano soggiornanti di lungo periodo, nonché dai familiari non aventi la cittadinanza di uno stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente  con tre o più figli minori. L'assegno è di € 141,30 mensili per 13 mesi; tuttavia, in base al calcolo della situazione economica del nucleo familiare il contributo può essere inferiore.

Far parte di un nucleo familiare il cui reddito, calcolato in base all'Indicatore di Situazione Economica (ISEE), non sia superiore a € 8.555,99 (DPCM 159/2013).

Assegno al nucleo familiare: la richiesta deve essere presentata entro il 31 DICEMBRE dell'anno per cui si richiede la prestazione.

ASSEGNO DI MATERNITÀ Riferimenti Legislativi: L.448/98 - D.Lgs 109/98 - L.488/99 - D.M. 305 - 306/99 - D.P.C.M. 221/99 - D.Lgs 130/2000


ATTENZIONE: L'unica beneficiaria dell'assegno può essere la madre che non percepisce il trattamento previdenziale dell’indennità di maternità.

Per i minori nati dal 1 gennaio al 31 dicembre 2016, per i minori adottati, per i minori in affidamento pre-adottivo: residenti nel nucleo familiare della madre; è un contributo economico di € 338,89 mensili; viene dato per 5 mesi dalla nascita del figlio alle madri che non hanno copertura previdenziale; viene corrisposto in un'unica soluzione (€. 1.694,45)

Può essere richiesto da:

  1. cittadina italiana residente nel Comune di VOLONGO;
  2. cittadina comunitaria residente nel Comune di VOLONGO;
  3. cittadina extracomunitaria, in possesso della carta di soggiorno, residente nel Comune di VOLONGO;
  4. cittadina che ha adottato o ricevuto in affidamento preadottivo un figlio/i minore/i;

e che:

- non percepisce un trattamento previdenziale della indennità di maternità o, se lo percepisce, è inferiore all'importo dell'assegno di maternità, ossia € 338,89 mensili (in questo caso l'importo dell'assegno sarà corrisposto in misura tale da coprire la differenza);

- chi non beneficia dell'assegno di maternità di competenza dell'INPS con riferimento ai parti, alle adozioni o agli affidamenti pre-adottivi intervenuti successivamente al 1° luglio 2000 in base alla L. 488/99;

- il reddito familiare complessivo, calcolato sulla base dell'ISE (riccometro), non deve superare €. 16.954,95 di reddito annui, per una famiglia di 3 persone. Per i nuclei familiari con diversa composizione il reddito è parametrato sulla base di una scala di equivalenza.

Assegno di maternità: la domanda deve essere presentata entro 6 mesi dalla nascita del figlio o dalla data di affidamento/adozione.

La compilazione della dichiarazione sostitutiva per quanto riguarda l'assegno al nucleo familiare e all'assegno di maternità è effettuata presso i CAAF convenzionati con il Comune.

I dati da dichiarare nella domanda sono tutti quelli relativi alla richiesta ISEE (chiedere elenco al patronato)

- codice fiscale dei componenti del nucleo familiare;

- ammontare dei redditi da lavoro dipendente o autonomo;

- valore di tutte le eventuali componenti del patrimonio mobiliare e dati dell'intermediario che gestisce le suddette componenti (nome e codice del gestore o intermediario - banca, posta, società di investimento mobiliare, ecc). Il patrimonio mobiliare da considerare è quello posseduto alla data del 31 dicembre dell'anno precedente alla presentazione della dichiarazione sostitutiva;

- consistenza del Patrimonio Immobiliare; - visura catastale… - possesso auto/moto/barche (libretto di circolazione)

Ultimo aggiornamento (Martedì 12 Aprile 2016 14:14)

 
Dote Scuola 2016/2017
E' possibile presentare domanda per le seguenti componenti:

COMPONENTE "CONTRIBUTO PER L’ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO, DOTAZIONI TECNOLOGICHE E STRUMENTI PER LA DIDATTICA"

Destinata a studenti residenti in Lombardia, iscritti e frequentanti corsi a gestione ordinaria di Istruzione presso le scuole secondarie di I grado (classi I,II e III), scuole secondarie di II grado (classi I e II), paritarie e statali con sede in Regione Lombardia o Regioni confinanti, ed a studenti frequentanti istituzioni formative (IeFP classi I e II) in possesso di accreditamento regionale, purché lo studente, terminate e lezioni, rientri quotidianamente alla propria residenza e non risulti beneficiario per la stessa finalità ed annualità scolastica di altri contributi pubblici.

Il nucleo familiare richiedente deve avere una certificazione ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), inferiore o uguale a € 15.494,00. L’età massima dello studente beneficiario del contributo è di 18 anni. Il valore del buono sarà determinato in base alla situazione economica (ISEE) della famiglia dello studente e all'ordine di scuola frequentata.

Per presentare la domanda occorre essere in possesso della certificazione ISEE in corso di validità. Si consiglia pertanto di verificare la data di scadenza per rinnovare in tempo il documento. La maggioranza delle certificazioni ordinarie sono scadute il 15 gennaio 2016.

Novità Anno Scolastico 2016/2017 Il carnet cartaceo non esiste più. Il valore del buono sarà caricato unicamente sulla CRS o sulla TS-CNS dei Richiedenti e sarà spendibile per l'acquisto dei prodotti (scarica l'allegato a fondo pagina)presso la rete distributiva convenzionata entro la scadenza inderogabile del 31 dicembre 2016.

COMPONENTE "BUONO SCUOLA"

Destinata a studenti residenti in Lombardia, iscritti e frequentanti corsi a gestione ordinaria presso scuole elementari, medie e superiori, paritarie e statali che applicano una retta d’iscrizione e frequenza, aventi sede in Lombardia o in Regioni confinanti, purché lo studente, terminate le lezioni, rientri quotidianamente alla propria residenza e non risulti beneficiario per la stessa finalità ed annualità scolastica di altri contributi pubblici. Il nucleo familiare richiedente deve avere una certificazione ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), inferiore o uguale a € 42.000,00. L’età massima dello studente beneficiario del Buono scuola è di 21 anni.Il valore del buono sarà determinato in base alla situazione economica (ISEE) della famiglia dello studente e all'ordine di scuola frequentata.

Per presentare la domanda occorre essere in possesso della certificazione ISEE in corso di validità. Si consiglia pertanto di verificare la data di scadenza per rinnovare in tempo il documento. La maggioranza delle certificazioni ordinarie sono scadute il 15 gennaio 2016.

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE
La compilazione, l’inoltro e la gestione delle domande avvengono esclusivamente in via informatica su http://www.scuola.dote.regione.lombardia.it dove è possibile consultare e scaricare una guida completa alla compilazione (dalla sezione AIUTO). La domanda può essere compilata e presentata anche presso il Comune di residenza o la Scuola paritaria dove lo studente si iscrive, i quali garantiscono supporto informativo ed assistenza. La conferma dell’avvenuto esito di ammissione alla Dote avverrà attraverso un sms oppure attraverso un messaggio di posta elettronica rispettivamente al numero di cellulare o all’indirizzo e-mail dichiarati nella domanda.

La relativa procedura prevede le seguenti fasi:

  • Registrazione
  • Compilazione della domanda
  • Sottoscrizione della domanda con firma autografa
  • Sottoscrizione della domanda con firma digitale


TERMINI
Le domande per l’assegnazione della dote scuola, relativamente alle suddette componenti per l’anno scolastico 2016/2017, possono essere presentate dalle ore 12,00 del 29 marzo 2016 alle ore 17,00 del 30 maggio 2016.

La compilazione, l’inoltro e la gestione delle domande avvengono esclusivamente in via informatica sul portale dedicato. In caso di necessità è possibile ottenere supporto informatico e assistenza alla compilazione presso il proprio comune di residenza, la scuolaparitaria dove lo studente è iscritto, gli sportelli di Spazio Regione dislocati nei capoluoghi di provincia.

Per fronteggiare eventuali sovraccarichi in prossimità della scadenza del presente avviso, ai suddetti enti è consentito procedere alla protocollazione delle domande regolarmente pervenute entro il suddetto termine, fino alle ore 12.00 del 10 giugno 2016.
Non sono ritenute valide le domande pervenute in formato cartaceo, ad esclusione degli specifici casi illustrati di seguito.
La domanda è redatta sotto forma di autocertificazione, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445. La Regione effettua controlli sulla veridicità delle dichiarazioni fornite e, in caso di dichiarazioni mendaci, provvede alla revoca della dote, all’applicazione delle sanzioni previste e, qualora ve ne siano gli estremi, alla denuncia per falsa dichiarazione.

L’esito della richiesta di Dote verrà comunicato con un messaggio al numero di cellulare oppure di posta elettronica, a seconda di quanto indicato dal richiedente nella domanda.

E’ possibile presentare una domanda di Dote Scuola dopo la data di scadenza, in formato cartaceo, solo ed esclusivamente nei seguenti casi:

  • cambio scuola da statale o da istituzione formativa accreditata a scuola paritaria o viceversa, qualora avvenisse dopo la data del 31 maggio 2016: è possibile presentare domanda cartacea utilizzando l’allegato Modulo A, entro il termine inderogabile delle ore 12.00 del 30 novembre 2016;
  • nuova residenza in Regione Lombardia: è possibile presentare domanda cartacea utilizzando l’allegato Modulo B, entro il termine inderogabile delle ore 12.00 del 30 settembre 2016.

Le domande possono essere trasmesse via telefax, come allegati di posta elettronica o con altri mezzi.

INFORMAZIONI Per qualsiasi informazione di carattere generale è possibile rivolgersi agli sportelli di Spazio Regione di Regione Lombardia oppure chiamare il numero verde 800318318.
Per problematiche specifiche è possibile scrivere a:  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Allegati

Decreto numero 2063 del 22 marzo 2016 - Dote Scuola 2016/2017 -  Componente Decreto n. 2063 del 22 marzo 2016 - Dote Scuola 2016/2017 - Componente "Buono Scuola" - Componente "Contributo acquisto" (105 KB) PDF
Avviso Dote Scuola 2016/2017 Avviso Dote Scuola 2016/2017 (351 KB) PDF
Modulo A - Domanda Modulo A - Domanda (368 KB) PDF
Modulo A1 - Scheda in caso ulteriori figli beneficiari Modulo A1 - Scheda in caso ulteriori figli beneficiari (363 KB) PDF
Modulo B - Domanda in caso cambio residenza Modulo B - Domanda in caso cambio residenza (303 KB) PDF
Modulo B1 - Scheda per ulteriori figli beneficiari in caso cambio residenza Modulo B1 - Scheda per ulteriori figli beneficiari in caso cambio residenza (299 KB) PDF
Modulo C - Modulo per modifica e integrazione domanda Modulo C - Modulo per modifica e integrazione domanda (286 KB) PDF
Modulo C1 - Modulo per modifica domanda Modulo C1 - Modulo per modifica domanda (286 KB) PDF
Modulo C2 - Integrazione domanda in caso aggiunta figlio Modulo C2 - Integrazione domanda in caso aggiunta figlio (299 KB) PDF
Materiale ammesso all'acquisto con la Dote Scuola 2016/2017 Materiale ammesso all'acquisto con la Dote Scuola 2016/2017 (231 KB) PDF

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 30 Marzo 2016 16:36)

 

Monitoraggio idrografico del Fiume Oglio

(livello presso il ponte di Ostiano)

Monitoraggio qualità dell'aria

(stazione rilevamento di Gambara)


Chi è online
 3 visitatori online

Dati popolazione del Comune di Volongo


Totale

residenti

di cui

stranieri

2011 581 89

2012

560 76

2013

553 64
2014 535 64
2015 530 59
2016 526 57

dati aggiornati al 10.04.2016

Meteo

Raccolta porta a porta

elettrodomestici, apparecchiature elettriche ed elettroniche

CHIAMA IL COMUNE

0372 845914 int. 1

programmeremo il ritiro a casa tua.


ORARI PIAZZOLA

ESTIVO (maggio/settembre)
SABATO 16,00-17,00
INVERNALE (ottobre/aprile)
SABATO 14,00-15,00

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi319
mod_vvisit_counterIeri230
mod_vvisit_counterQuesta settimana549
mod_vvisit_counterSettimana scorsa1528
mod_vvisit_counterQuesto mese7417
mod_vvisit_counterMese scorso3013
mod_vvisit_counterDal 08/05/2013232807

La tradizione gastronomica Volonghese viene presentata nelle recenti pubblicazioni dell'Ecomuseo delle Valli dell'Oglio e del Chiese dal titolo "IL GUSTO RITROVATO".

Visita la pagina dell'Ecomuseo delle Valli Oglio e Chiese dedicata alla gastronomia Volonghese

Clicca sulle immagini delle pubblicazioni a destra per sfogliare i vari capitoli dei luoghi e dei protagonisti del gusto della nostra terra.

Utilizziamo cookie tecnici e di terze parti per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Cliccando su Chiudi acconsenti all'uso dei cookie. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Accetto i cookies provenienti da questo sito.