Avviso per la presentazione di domande per l’assegnazione di buoni per servizi di conciliazione

Bonus spendibile per l'accesso ai servizi pubblici e privati di conciliazione vita-lavoro mediante il quale viene autorizzato il rimborso di parte delle spese regolarmente documentate.

DESTINATARI DEI BUONI - Possono accedere al beneficio:

  • lavoratori/lavoratrici dipendenti da Amministrazioni Pubbliche o da privati datori di lavoro;
  • lavoratori/lavoratrici iscritti alla gestione separata di cui all’art.2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n.335, (ivi compresi liberi/e professionisti/e , purché non pensionati);
  • lavoratori/lavoratrici autonome iscritti/e ad altra gestione/albi professionali.

I destinatari dei buoni debbono essere residenti nel Comune di Volongo;

  • avere figli minori di età compresa fra gli 0 e i 10 anni
    e/o
  • avere familiari presenti nel nucleo famigliare in condizione di disabilità/ non autosufficienza certificata ai sensi dell’art 3, Comma 3, L. 104/92 (ad esclusione delle situazioni già destinatarie di altre misure economiche quali l’indennità di accompagnamento e/o provvidenze da bandi e/o deliberazioni regionali, ad esempio Misure B1 e B2).

I destinatari, al momento della richiesta di buoni:

  • devono aver fruito e terminato il periodo di astensione obbligatoria per maternità;
  • non devono avere in corso la fruizione dell’astensione facoltativa per maternità;
  • non devono essere beneficiari/e per le spese presentate,  per questo avviso, di altre misure economiche quali: voucher Inps baby sitting – asili nido, misure economiche legate al progetto “Donne al lavoro” dell’Azienda Sociale del Cremonese, provvidenze da bandi e/o deliberazioni regionali, o da altri titoli distrettuali.

Ciascun genitore/nucleo familiare può richiedere un solo bonus.

COMPOSIZIONE E VALORIZZAZIONE DEL BUONO:
Il buono consiste in un contributo una tantum per sostenere le famiglie nell’accesso a uno o più dei seguenti servizi:

  • Asilo nido, Micronido, Centro prima infanzia, Nido Famiglia, Baby sitting, Baby Parking, Ludoteca, Mense scolastiche, Trasporti scolastici, Centri ricreativi diurni, centri estivi, Servizi di doposcuola, Servizi di pre e post scuola, Attività ricreative- sportive per minori, Servizi di assistenza domiciliare (ad esclusione di A.D.I. e S.A.D. se già a carico della spesa pubblica), Centri diurni per anziani non autosufficienti e persone disabili, Assistenti familiari

Ogni buono ha un valore complessivo massimo di € 1.000,00

Le spese per i servizi di cui si chiede rimborso devono essere state sostenute dal 1 gennaio 2015  alla data di presentazione della domanda.

NOTA INTEGRATIVA : si segnala che tra i servizi per i quali è possibile richiedere il rimborso sono incluse le seguenti iniziative attivate dalla Provincia di Cremona nell'ambito del Piano territoriale per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro:
1) Elenco provinciale babysitter 2) Elenco provinciale per assistenti familiari

QUANDO E COME PRESENTARE DOMANDA Le domande potranno essere presentate a partire da lunedì 11 gennaio 2016 e fino a giovedì 31 marzo 2016 al Centro Locale di Parità:

recandosi di persona presso il Centro Locale di Parità – Comune di Cremona Piazza del Comune 8, 26100 Cremona il mercoledì dalle ore 13.00 alle ore 15.00 oppure concordando un appuntamento.

Per informazioni: Telefonare: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 al numero 0372 407222-006 Scrivere a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

La domanda, debitamente compilata e sottoscritta, dovrà essere corredata dai seguenti documenti:
- copia di documento d’identità della persona beneficiaria e della persona eventualmente incaricata o delegata alla sottoscrizione della istanza, per i cittadini italiani e comunitari;
- per i cittadini extra-comunitari, copia del permesso di soggiorno con scadenza non anteriore alla data di scadenza del bando o per il quale è stata presentata istanza di rinnovo (nel caso, allegare copia del cedolino, oltre alla copia del permesso scaduto) o copia del Permesso di Soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
- attestazione I.S.E.E. in corso di validità. A tal fine si ricorda che l’attestazione I.S.E.E. dovrà essere conforme alla vigente normativa, prevista dal D.P.C.M. 05.12.2013 n. 159;
- certificazione secondo legge 104/92;
- copia della documentazione attestante le spese sostenute per i servizi di cui si chiede rimborso, in mancanza della quale non si potrà valutare la richiesta;
- autocertificazione, mediante compilazione dell’apposito modello allegato al presente avviso, che attesti la composizione del nucleo famigliare e la situazione lavorativa del/della richiedente.

Allegati:



AllegatoDimensione
Versione del bando da scaricare 324.19 KB
Domanda di partecipazione
711.11 KB
Questionario
242.09 KB

I buoni saranno erogati dall’Azienda Sociale del Cremonese.

 

Utilizziamo cookie tecnici e di terze parti per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Cliccando su Chiudi acconsenti all'uso dei cookie. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per approfondire o opporsi al consenso di tutti o di alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Accetto i cookies provenienti da questo sito.