“PROGETTO RETE BANDA ULTRALARGA”

Sono in fase di ultimazione i lavori di progettazione esecutiva della realizzazione della rete in fibra ottica sul territorio comunale.

In questi giorni, su pressione dell’Amministrazione comunale, si sono avuti numerosi contatti ed incontri per consentire un’accelerazione nel completamento della fase di progetto e sono già da oggi sul territorio i tecnici addetti ai rilievi, che verificheranno sul posto i dettagli per la posa ed il collegamento di tutte le abitazioni ed attività presenti sul territorio.


Una volta ultimata la fase di progettazione verrà fissata, entro fine anno, una conferenza di servizi, come previsto da Regione per poter dare avvio ai lavori.

La nuova rete sarà realizzata da INFRATEL, società in-house del Ministero per lo Sviluppo Economico, che ha messo a gara la realizzazione e la gestione dei collegamenti alla “banda ultralarga “ nelle cosiddette aree bianche del Paese, quelle cioè dove fino ad oggi nessun operatore ha realizzato infrastrutture a tale servizio.
I bandi sono stati vinti da OPEN FIBER, società partecipata da Enel e Cassa depositi e prestiti, che è impegnata in un ambizioso e complesso piano di cablaggio in fibra ottica che sta interessando più di settemila comuni d’Italia.

La rete realizzata sarà in modalità FTTH (FIBER TO THE HOME) cioè “fibra fino a casa”. Ciò significa che tutte la tratta dalla centrale alle abitazioni è esclusivamente in fibra ottica, capace di garantire una velocità di connessione a 1 GIGABIT al secondo; mentre una piccola quota di collegamenti (le case sparse) sarà in FWA, cioè tramite ripetitori collegati alla rete in fibra ottica che a loro volta irradiano un segnale ad alto potenziale, il che permette di raggiungere una buona velocità anche nelle zone lontane dal centro abitato.

 

I cantieri sarebbero già dovuti partire, ma alcune revisioni dei progetti e la pandemia hanno causato uno slittamento dei lavori nei vari comuni e di conseguenza anche nel nostro che, inoltre, ha la tipicità di trovarsi al confine di più province.

Pertanto l’inizio dei lavori è previsto per l’inizio del nuovo anno con conseguente attivazione del servizio, possibilmente nel corso del 2022.

 

I vantaggi per i singoli cittadini e per le aziende sono innumerevoli: possibilità di accedere ad una serie di servizi in rete, semplificando e migliorando le relazioni fra cittadini e PA, fra studenti, scuole e università; aumentando la produttività e competitività delle imprese, possibilità di lavoro da casa e smart working.

Open Fiber è un operatore “wholesale only”, mette cioè a disposizione l’accesso alla sua infrastruttura a tutti gli operatori di mercato interessati, a condizioni tecniche ed economiche non discriminatorie, quindi ogni utente, una volta stipulato il contratto con l’operatore scelto, sarà quest’ultimo a mettersi in contatto con Open Fiber per dare inizio all’ultima fase di collegamento dalla colonnina sul marciapiede all’interno della casa.

 

Ulteriori aggiornamenti nelle prossime settimane.

torna all'inizio del contenuto