Rispetto alla crisi Ucraina, una grande solidarietà si leva in queste ore e giorni in Italia.

Per rendere più efficienti possibili gli aiuti, Caritas e Croce Rossa, invitano ad utilizzare i loro canali per la raccolta di fondi in modo che con sicurezza gli aiuti economici possano giungere nei luoghi dove si stanno raccogliendo i profughi ucraini e i beni materiali indispensabili possano essere acquistati.

Ringraziamo le altre realtà (come Unicef locale) che in questo momento stanno attivando o sostenendo canali di raccolta.

 

È possibile pertanto dare il proprio contributo ai seguenti contatti.

– Attraverso la Fondazione San Facio (Conto Corrente Bancario IT 57 H 05156 11400 CC0540005161 o Conto Corrente Postale 68 411 503).
– Direttamente alla Caritas Cremonese sul Conto Corrente Bancario IT 74 E 03069 11400 100000061305.
La donazione alla Fondazione San Facio è deducibile se fatta con bonifico, assegno o versamento postale.

– Attraverso il sito: dona.cri.it/emergenzaucraina


– Attraverso il numero solidale CRI, UNHCR e UNICEF con il sostegno di RAI, chiamando da rete fissa o inviando un SMS al numero 45525.


E’ stato inoltre attivato l’indirizzo e-mail dedicato Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per ricevere e rispondere a domande/necessità.

Inoltre l'ANCI (Associazione nazionale comuni italiani) e le Prefetture Italiane attendono indicazioni precise dal Ministero degli Interni, per dare accoglienza ai profughi che arriveranno in Italia.

 

Chi avesse disponibilità di alloggio o possibilità di accoglienza, può segnalarlo agli Uffici del Comune di Volongo, che provvederanno a segnalarlo alla Prefettura.

torna all'inizio del contenuto